• Italiano
  • English

11 aprile: la Start Cup Emilia-Romagna fa tappa all'Università di Parma

Alle 17 nell’Aula K10 del Nuovo Polo Didattico di via Kennedy, gli studenti e tutti gli interessati potranno assistere alla presentazione della business plan competition promossa dal consorzio ASTER e dalla Regione Emilia-Romagna

Parma, 9 aprile 2018 - Riparte la Start Cup Emilia-Romagna, la competizione che premia i progetti d’impresa innovativi promossa e coordinata da Aster e dalla Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con le Università della regione, Confindustria Emilia e con numerosi altri partner territoriali, affiliata al Premio Nazionale per l’Innovazione e con il supporto finanziario di Cofiter, EmiliBanca e Iren.

La Start Cup è aperta ad aspiranti imprenditori, da soli o in gruppo, che intendono sviluppare in Emilia-Romagna progetti d’impresa innovativi.  Il montepremi complessivo della nuova edizione è di 37mila euro, di cui 16mila messi a disposizione dagli sponsor per i 3 vincitori della finale regionale, mentre la parte restante sarà assegnata come premi locali. L’Università di Parma da quest’anno, oltre a promuovere l’iniziativa ai propri studenti e ai propri ricercatori, offre un premio alle prime tre startup finaliste legate al territorio di Parma, consistente in supporto e consulenza da parte del proprio personale e dei propri docenti afferenti al Tecnopolo di Parma.

È possibile candidarsi all’edizione 2018 entro il 24 maggio.

Il bando ufficiale, che sarà disponibile a breve sul sito www.startcupemiliaromagna.it, sarà presentato mercoledì 11 aprile alle 17 nell’Aula K10 del Nuovo Polo Didattico del Dipartimento di Scienze economiche ed aziendali, in via Kennedy.

Interverranno Alain Marenghi, responsabile di ASTER per i territori di Parma e Reggio Emilia, e i rappresentanti di due delle start up di Parma che lo scorso anno hanno raggiunto la finale della competizione, Mach3D e Prometheus. La prima ha elaborato un software per condurre e condividere prove sui materiali che vuole rivoluzionare la relazione tra laboratori di prove e produzione industriale; la seconda utilizza una speciale stampante 3d per creare tessuti e organi artificiali.

Entrambe le start up vedono nei propri team studenti, ex studenti e ricercatori dell’Università di Parma che durante l’evento racconteranno il proprio percorso di accelerazione svolto grazie al supporto della StartCup Emilia-Romagna e potranno rispondere alle domande del pubblico.

Chi vorrà approfondire in dettaglio le potenzialità della propria idea di business e confrontarsi con un gruppo di consulenti specializzati in creazione d’impresa, potrà poi prenotare un appuntamento in occasione della tappa a Parma dello scouting tour delle idee: promosso sempre da Aster in collaborazione con gli esperti di D-Pixel,il tour prevede incontri one-to-one che si svolgeranno in una postazione mobile, il “Barcamper”, che il 18 aprile sarà presso l’Unione Parmense Industriali (strada al Ponte Caprazucca 6/a). Il modulo di iscrizione per fissare un incontro è disponibile sul sito www.startcupemiliaromagna.it

La Start Cup Emilia-Romagna è finanziata dal Fondo Sociale Europeo.

Pubblicato Lunedì, 9 Aprile, 2018 - 13:33 | ultima modifica Lunedì, 9 Aprile, 2018 - 14:42