• Italiano
  • English

menu

ATENEO DI QUALITÀ ACCREDITATO ANVUR - FASCIA A

Attività formativa

Il corso fornisce una base disciplinare comune che si articola nei seguenti insegnamenti:

-    Banche dati per la ricerca bibliografica (8 ore; primo anno)

-    Metodi statistici per l’analisi di dati economici e aziendali  (36 ore; primo anno)

-    Metodologia di ricerca qualitativa (20 ore; primo anno)

-    Metodologia di ricerca quantitativa (28 ore; primo anno)

-    Teoria dei giochi (13 ore; primo anno)

-    Big databases e analisi economica. Un'applicazione sui patent data (12 ore; primo anno)

Altre attività formative

Il corso fornisce le seguenti attività interdisciplinari e di competenze trasversali:

-  Perfezionamento linguistico 

-  Perfezionamento informatico  

-  Gestione della ricerca e della conoscenza dei sistemi di ricerca europei e internazionali  

-  Valorizzazione e disseminazione dei risultati, della proprietà intellettuale e dell’accesso aperto ai dati e ai prodotti della ricerca  

-  Seminari  

-  Attività di laboratorio  

Programma dei corsi:
  • Banche dati per la ricerca bibliografica (Cristina ZERBINI; Laura L'EPISCOPO - Università di Parma)

Il corso intende fornire le conoscenze circa i processi e le modalità di pubblicazione dei prodotti della ricerca e gli strumenti utili per eseguire un’adeguata analisi della letteratura scientifica attraverso le banche dati.
La prima parte del corso è focalizzata sulla rilevanza delle pubblicazioni scientifiche per l’avanzamento della conoscenza internazionale e della carriera personale nel mondo accademico. Le diverse tipologie di pubblicazione, la struttura di un paper scientifico, la scelta del Journal e il processo di revisione e pubblicazione sono trattati anche attraverso la condivisione di eventuali esperienze personali vissute dai dottorandi.
Durante la seconda parte del corso l’attenzione si sposta sulla literature review: dalla scelta delle parole chiave, all’utilizzo delle varie banche dati che l’Università di Parma mette a disposizione (ad esempio Ebsco Host, Emerald, Essper) così come di altre fonti disponibili online (ad esempio Researchgate, Academia.edu, Scienceopen, Iris, sole24ore), fino ai reference management software (Zotero e Mendeley cite). Il corso prevede l’esecuzione di esercitazioni pratiche in aula da parte dei partecipanti.  

  • Metodi statistici per l’analisi di dati economici e aziendali  (Andrea CERIOLI; Fabrizio LAURINI - Università di Parma)

Il corso ha l’obiettivo di omogeneizzare le conoscenze dei dottorandi su alcune metodologie statistiche avanzate, di particolare rilievo nelle scienze economico-aziendali e tipicamente applicabili a big data. Il corso è costituito da due moduli.
Il primo modulo si focalizza su modelli statistici e algoritmi orientati alla previsione e alla segmentazione. Le metodologie analizzate sono: le misure di associazione e le regole di associazione, nonché le loro applicazioni alla Market Basket Analysis; il modello di regressione lineare, di cui sono trattati sia gli aspetti inferenziali classici, sia le tecniche diagnostiche che consentono di evidenziare eventuali violazioni delle assunzioni di base; il modello di regressione logistica, sviluppato soprattutto a fini predittivi del comportamento individuale; gli alberi di classificazione, per i quali si affrontano anche i temi dell’overfitting e della stima del tasso di errata classificazione; la Cluster Analysis e l’algoritmo non gerarchico di segmentazione K-means. Tutte le metodologie sono applicate a esempi di interesse economico o aziendale tramite il software SPSS.
Il secondo modulo si incentra sullo sviluppo della teoria e degli algoritmi mirati alla descrizione dei fenomeni caratterizzati da dinamiche che evolvono nel tempo. Si affrontano due filoni tra loro complementari: il primo estende i modelli di regressione multipla al caso di dati contraddistinti da dati stagionali attraverso modelli di tipo ARIMA stagionali. Per questi modelli sono introdotte le assunzioni di base, sviluppati tutti i risultati di tipo inferenziale e le diagnostiche post-adattamento. L’obiettivo è la costruzione di modelli utilizzabili per fornire previsioni affidabili nel breve e medio periodo. Il modello di regressione viene successivamente esteso al caso di dati presenti in forma di panel. La parte metodologica sarà accompagnata da esercitazioni pratiche dove gli studenti potranno verificare quanto appreso nelle sessioni metodologiche.      Sono previsti due assigment al termine del corso.  

  • Metodologia di ricerca qualitativa (Caterina CAVICCHI; Emidia VAGNONI - Università di Ferrara)

Il modulo intende introdurre i dottorandi al disegno della ricerca per poi approfondire le metodologie di ricerca di tipo qualitativo. Pertanto, verranno affrontati i seguenti contenuti:
- Definizione del research topic;
- Identificazione di rilevanti domande di ricerca;
- Analisi della letteratura e systematic literature review;
- Relazione tra teoria e ricerca - cenni di epistemologia e ontologia;
- Metodi di ricerca di tipo qualitativo - razionale, punti di forza e punti di debolezza;
- Approcci alla ricerca qualitativa - etnografia, grounded research, action research, narrative research, case studies;
- Qualitative case studies - disegno della ricerca e modalità di raccolta dati;
- Action research - disegno della ricerca e modalità di conduzione;
- Metodi di raccolta dati - focus groups e interviste qualitative;
- Metodi di analisi dati - analisi di testo e content analysis.  

  • Metodologia di ricerca quantitativa (Beatrice LUCERI; Donata Tania VERGURA; Simone AIOLFI - Univerità di Parma)

Il corso si pone l’obiettivo di ampliare la conoscenza sulla raccolta e analisi di dati primari e secondari mediante differenti tecniche di ricerca quantitativa.
La prima parte si focalizza sull’uso di tecniche di ricerca quantitativa per la raccolta di dati primari. Le lezioni approfondiscono due tecniche di ricerca. L’attenzione è rivolta inizialmente al questionario strutturato e alle principali modalità di analisi dei dati, con particolare riguardo alla determinazione della validità e affidabilità del modello di misurazione. Successivamente, le lezioni si concentrano sulla tecnica degli esperimenti e dei quasi-esperimenti al fine di comprendere il processo di costruzione del protocollo sperimentale, le tipologie di dati raccolti e le metodologie di analisi di base.
La seconda parte del corso intende fornire le conoscenze teoriche e gli strumenti applicativi per effettuare revisioni sistematiche della letteratura scientifica basate su un approccio quantitativo. Il corso si sofferma, in primo luogo, sull’utilizzo del software open source SciMAT per la conduzione di analisi bibliometriche longitudinali al fine di mappare la struttura cognitiva e l’evoluzione tematica nel tempo di un determinato filone di ricerca. In secondo luogo, il corso propone una overview degli strumenti teorici e pratici utili a condurre una revisione sistematica della letteratura mediante meta-analisi e a leggere criticamente le meta-analisi pubblicate nella letteratura scientifica.
Durante le lezioni saranno discussi e illustrati paper pubblicati nella letteratura scientifica e si farà riferimento all’uso di alcuni software di analisi dei dati (principalmente SPSS).
Al termine del corso, agli stuenti è concesso un tempo sufficiente (circa due mesi) per elaborare il disegno di ricerca dell'argomento di ricerca di interesse e redigere il documento contenente le domande e le ipotesi di ricerca, la metodologia impiegata e i risultati attesi. I lavori sono valutati individualmente e discussi collegialmente per mettere a fattor comune punti di forza e di debolezza dei disegni di ricerca.  

  • Teoria dei giochi (Chiara LODI - Università di Urbino)

La teoria dei giochi rappresenta l'interazione strategica tra diversi agenti ed è diventata uno strumento rilevante negli studi di economia. Questo corso fornirà i concetti di base relativi alla teoria dei giochi e alle diverse applicazioni del mondo reale. Nello specifico, sono presentati i giochi più famosi (Prisoner Dilemma, Battle of Sexes, Chicken Game) nella loro forma originale e attraverso esempi di economia ambientale. Sono forniti alcuni strumenti matematici, oltre a un'introduzione di base di giochi sequenziali e concetti di razionalità limitata. Le lezioni sono dedicate ai seguenti argomenti:
-    Concetti di base - razionalità, payoff, classificazione e rappresentazione dei giochi, strategie ed equilibrio di Nash, dilemma del prigioniero (gioco originale, da un monopolio a un duopolio; ad esempio, accesso comune alle risorse naturali);
-    Principali giochi: battaglia del sesso (gioco originale; ad esempio, battaglia dei sessi: progetto ambientale mutuamente esclusivo), gioco del pollo (gioco originale, politica di conservazione delle specie transfrontaliere), modello di base principale-agente;
-    Giochi sequenziali - gioco Entrant-Incumbent e competizione Stackelberg;
-    Razionalità limitata e modello dinamico adattivo.  

  • Big databases e analisi economica. Un'applicazione sui patent data (Ugo RIZZO; Nicolò BARBIERI; Marianna GILLI - Università di Ferrara)

Data l'importanza dei big data per il processo decisionale e la definizione delle politiche, la capacità di analizzare grandi database è diventata sempre più importante per i ricercatori. Il modulo intende sviluppare la capacità degli studenti di gestire e analizzare grandi database utilizzando il database dei brevetti dell'OCSE.
Il data management impiegato è STATA e sono forniti i fondamentali per il suo impiego; precisamente i contenuti erogati sono i seguenti:
-    Aprire il set di dati; importare set di dati da altre fonti;
-    Variabili- tipologie, comando per crearle e sostituirle;
-    Rinominare ed etichettare le variabili; come codificarle;
-    Apprendere il funzionamento dei comandi if e looping (foreach, forvalues)
-    Apprendere il funzionamento dei comandi keep e drop; progettare sottoinsiemi di dati

Sono fornite le conoscenze necessarie per descrivere i dati con STATA e, precisamente:
-    Statistiche descrittive;
-    Costruzione delle principali tabelle riassuntive (estout) e grafici (comando bidirezionale).

Il corso prosegue con l’introduzione alle banche dati dei brevetti, approfondendo i seguenti aspetti:
-    Banche dati OCSE sui brevetti;
-    Panoramica della banca dati Regpat dell'OCSE;
-    Identificazione delle informazioni chiave sui brevetti (classi tecnologiche, citazioni, famiglie di brevetti ecc.);
-    Costruzione di alcune variabili chiave con dati brevettuali;
-    Avvertenza per l'utilizzo dei dati sui brevetti per lo studio di innovazioni.

Infine, il corso affronta il tema dell’utilizzo delle informazioni sui brevetti a fini economici. Al tal fine sono approfonditi i seguenti temi:
-    Analisi dell'economia dell'innovazione con dati brevettuali;
-    Principali indicatori desumibili dai dati brevettuali;
-    Applicazione dell'indicatore basato sul brevetto;
-    Rispondere a domande di ricerca basate sull'analisi dei dati sui brevetti (esempi). 

  • Perfezionamento linguistico  

La Scuola di dottorato in Scienze Economiche e Giuridiche dell’Università di Parma organizza attraverso il Centro Linguistico d'Ateneo il corso Study skills: English for Academic Purposes, della durata di 36 ore. Il corso è impartito in lingua inglese con docente madre-lingua ed è finalizzato a fornire competenze necessarie per scrivere articoli scientifici, seguire convegni e presentare i propri lavori di ricerca in lingua inglese. Agli studenti è offerta un'esperienza pratica in inglese mediante lo svolgimento di compiti associati a una varietà di incarichi accademici. Specificatamente, i compiti consistono, anche se non esclusivamente, in: ascoltare lezioni/presentazioni e prendere appunti; scrivere un breve documento a partire dagli appunti; leggere e scrivere un riassunto/abstract/research paper/report/peer review; progettare un poster; preparare e consegnare una presentazione; descrivere processi; verbalizzare dati; commentare grafici; redigere il curriculum vitae; redigere corrispondenza internazionale formale; esercizi consigliati basati su "workshop" di grammatica. La valutazione continua dei vari progetti sarà utilizzata per formulare il voto finale basato sulla partecipazione attiva degli studenti, il completamento dei compiti e il livello di apprendimento. Infine, corsi di italiano per stranieri sono organizzati dal Centro Linguistico di Ateneo dell’Università di Ferrara per mezzo della scuola di dottorato locale IUSS-Ferrara 1391. La frequenza dei corsi comporta l'acquisizione di crediti. 

  • Perfezionamento informatico  

Le Scuole di dottorato degli Atenei di Parma e Ferrara (rispettivamente la Scuola di dottorato in Scienze Economiche e Giuridiche e lo IUSS-Ferrara 1391) organizzano seminari e lezioni per l'acquisizione di conoscenze informatiche adeguate:

- Scientifico-tecnologica: tecnologie informatiche avanzate e ambienti di calcolo/simulazione;

- Scienze della vita: approfondimenti sui più diffusi sistemi informatici e su banche dati dedicate;

- Humanities: catalogazione e archiviazione informatizzata, divulgazione scientifica, banche dati UE e utilizzo di software econometrici.

La frequenza comporta l'acquisizione di crediti. 

  • Attività di introduzione a Python (Pietro BATTISTON - Università di Parma)
Tramite questo corso, gli studenti impareranno le basi della
programmazione in Python e si approcceranno ad alcuni strumenti
standard per l'analisi di dati. Le specifiche applicazioni varieranno
in base a necessità e interessi di ricerca dei partecipanti.
Gli incontri saranno tutte di natura interattiva e tratteranno i seguenti argomenti:
- Introduzione alla sintassi e alle strutture fondamentali di dati;
- Rudimenti di programmazione a oggetti;
- Flusso di controllo, moduli, input/output;
- Introduzione a numpy e pandas per la manipolazione di dati;
- Esempi di utilizzo di statsmodels o scikit-learn per l'analisi nella presentazione di progetti individuali o di gruppo.
 
  • Gestione della ricerca e della conoscenza dei sistemi di ricerca europei e internazionali  

Le Scuole di dottorato degli Atenei di Parma e Ferrara (rispettivamente la Scuola di dottorato in Scienze Economiche e Giuridiche e lo IUSS-Ferrara 1391) organizzano per i corsi di dottorato cicli di seminari e di lezioni dedicati al Trasferimento tecnologico e alla conoscenza di sistemi di ricerca e sistemi di finanziamento indirizzati a dottorandi di discipline scientifiche, giuridiche ed economiche che, per scelta o per necessità, dovranno affrontare il mondo dell'innovazione e il rinnovamento del Paese, anche al di fuori del contesto accademico.
La frequenza dei seminari e delle lezioni comporta l'acquisizione di crediti.  

  • Valorizzazione e disseminazione dei risultati, della proprietà intellettuale e dell’accesso aperto ai dati e ai prodotti della ricerca 

Le Scuole di dottorato degli Atenei di Parma e Ferrara (rispettivamente la Scuola di dottorato in Scienze Economiche e Giuridiche e lo IUSS-Ferrara 1391) organizzano cicli di seminari e lezioni dedicati alla Tutela della Proprietà Intellettuale. Particolare attenzione è rivolta alle norme di comportamento da seguire in fase di scrittura dell'elaborato finale di tesi di dottorato.  

  • Seminari  

Seminari di approfondimento sugli ambiti di ricerca in cui si articola il dottorato sono erogati in tutti e tre gli anni sia dai docenti che partecipano al Collegio sia da docenti esterni, di università italiane e estere, che collaborano su base continuativa al progetto formativo. L'obiettivo è trasferire agli studenti conoscenze specialistiche e spunti di ricerca innovativi sul lavoro di tesi.  

  • Perfezionamento statistica per le scienze sociali

Il corso di statistica del dottorato in Neuroscienze dell'Università di Parma è aperto anche agli studenti del dottorato in Economia e Management dell'Innovazione e della Sostenibilità che desiderano approfondire le tecniche di analisi dei dati nell'ambito delle scienze sociali.  
Il corso intende approfondire gli strumenti teorici e applicativi per comprendere e sviluppare in autonomia le più importanti tecniche statistiche che costituiscono le applicazioni del Modello Lineare Generale (GLM) e della sua estensione (Generalized Linear Model) di più frequente uso nella ricerca psicobiologica e delle neuroscienze cognitive. Le lezioni avranno carattere eminentemente pratico: per ciascun argomento saranno forniti dataframe ad hoc, e le analisi saranno condotte in aula usando l’ambiente di elaborazione R (R Core Team, 2020). L’accento sarà posto, di volta in volta, sugli ambiti di ricerca di primario interesse per i dottorandi del Ciclo. Argomenti: modello lineare generale; modelli di relazione tra variabili quantitative: correlazione di ordine zero e superiore, regressione lineare multipla, path analysis; modelli di relazione tra variabili continue e variabili nominali/categoriali: Analisi della varianza (disegni fattoriali, a misure ripetute, mixed models); modelli di relazione tra variabili categoriali (Generalized Linear Model): regressione di Poisson e logistica (binaria e multinomiale); Analisi robuste e test non parametrici.  

  • Attività di laboratorio  

Gli studenti possono avvalersi per l'attività di ricerca dei numerosi laboratori e centri di ricerca dei Dipartimenti sui cui il corso di dottorato è incardinato. A titolo puramente esemplificativo si riportano quelli relativi alla sede di Parma:
- Economia aziendale - LAM-Laboratorio in Accounting and Management, SILAB-Social Impact Lab, Centro di Bioetica Universitario;
- Finanza, banche e assicurazioni - Laboratorio di ricerca in Governance e Controlli Interni nelle banche in collaborazione con Tor Vergata;
- Marketing - Laboratorio di ricerca in Neuromarketing, Osservatorio Fedeltà, RetaiLab;
- Scienze Economiche - Laboratorio di ricerca in Economia Sperimentale, Unintended Consequences Lab, LEIGIA-Laboratorio sull’Economia delle Imprese di Italia, Germania ed Austria. 

Pubblicato Martedì, 31 Maggio, 2022 - 15:31 | ultima modifica Venerdì, 1 Luglio, 2022 - 13:15