• Italiano
  • English

menu

ATENEO DI QUALITÀ ACCREDITATO ANVUR - FASCIA A

11-14 dicembre: al NANO-DAY esperti a confronto su rischi e benefici dell’infinitamente piccolo

Sbarca all’Università di Milano Bicocca l’evento che vede la partnership dell’Università di Parma

Parma, 6 dicembre 2019 – Dopo le prime edizioni tenutesi a Parma, il quarto appuntamento del NANO-DAY approda all’Università di Milano Bicocca - dall’11 al 14 dicembre - grazie alla partnership con Consorzio CINSA, Consorzio Italbiotec e Università di Parma.

Il Nano-Day IV sarà aperto dal saluto delle autorità e da una tavola rotonda dal titolo “Nanotechnologies in Life Sciences and Technology”, in programma mercoledì 11 dicembre alle 9.30, alla quale prenderanno parte tra gli altri:  Giovanna Iannantuoni, Rettore dell’Università degli studi di Milano-Bicocca, Cristina Leone di Leonardo e Flavia Barone dell’Istituto Superiore di Sanità.  Tra i tanti appuntamenti, di particolare importanza è il  Job Day, in programma sempre mercoledì 11 dicembre, alle 14, organizzato per mettere a confronto le aziende con giovani ricercatori accademici ed industriali.

Le nanotecnologie e i nanomateriali sono sempre più presenti nella vita quotidiana e rappresentano una delle sfide dell’Industria 4.0, caratterizzata dalle interazioni tra ricerca scientifica, ricerca tecnologica e applicazioni: Nano-Day rappresenta un punto d’incontro per i giovani ricercatori italiani che lavorano in questo campo, fornendo loro l’occasione di illustrare le proprie ricerche, farsi conoscere e incontrare le aziende che operano nel settore.

Indagare e conciliare il progresso nel campo dell’infinitamente piccolo, il “nano”, con la percezione dei rischi e dei benefici che ne possono derivare: questo l’obiettivo principale di Nano-Day IV. Un approccio integrale ed integrato che vedrà insieme scienziati, tecnologi, imprenditori, normatori, pubblici e privati, discutere complessivamente di tutti gli aspetti legati alle nanotecnologie e ai nanomateriali, da quelli ingegneristici a quelli sanitari e medici, fino a quelli agro-alimentari e ambientali. Ci saranno sessioni dedicate alla ricerca e alla tecnologia, ma anche interventi in ambito etico, normativo ed economico perché tali aspetti rivestono un ruolo cruciale quando si parla di tecnologie altamente innovative che hanno un impatto sulla vita delle persone.

Secondo il prof. Nelson Marmiroli, coordinatore dell’iniziativa, “il NANO-DAY IV, nonostante l’alto valore scientifico e i numerosi studiosi della materia, vuole essere un evento “aperto” al contributo e all’ascolto di tutti coloro che vogliano avere una visione di insieme su un argomento di grande attualità e importanza per lo sviluppo dell’innovazione nella nostra società”.

 

GLI ORGANIZZATORI:

Nelson Marmiroli, coordinatore dell’iniziativa, è Professore Emerito dell’Università di Parma, e Direttore del Consorzio Interuniversitario Nazionale per le Scienze Ambientali (CINSA). Da anni gestisce la formazione dei giovani in campo biotecnologico, e il suo interesse per le nanotecnologie si è concretizzato con la pubblicazione di diversi lavori sugli effetti dell’applicazione dei nanomateriali in campo agroalimentare, biomedico e tossicologico. Marmiroli è editore del libro recentemente pubblicato da Elsevier con il titolo “Exposure to Engineered Nanomaterials in the Environment”.

Filippo Maurizio Acciarri è Professore Associato di Fisica dell’Università di Milano Bicocca e si occupa di semiconduttori per applicazioni fotovoltaiche. È molto attivo nel campo della sostenibilità e della formazione dei giovani, coinvolto in diverse società e gruppi di lavoro in Italia e all’estero.

Lanfranco Masotti, Direttore del Consorzio Italbiotec, è stato Professore ordinario di Biochimica all’Università di Parma e di Bologna, fondando la Scuole in Biotecnologie e diventandone il Preside. Come Presidente del Consorzio Italbiotec, si occupa dello sviluppo delle biotecnologie e delle loro applicazioni.

 

IL COMITATO SCIENTIFICO: Il Comitato scientifico che ha assicurato la qualità scientifica della preparazione del programma del convegno riunisce diversi esperti Italiani ed esteri: Alvise Benedetti (Univ. Ca’ Foscari, Venezia); Giovanni Bernardini (Univ. Insubria), Rossella Dorati (Univ. Pavia); Claudio Evangelisti (CNR ISTM); Giuseppe Gallo (Univ. Palermo); Jorge Gardea-Torresdey (Univ. Texas El Paso, USA); Cristina Gonnelli (Univ. Firenze); Arturo Keller (Univ. California Santa Barbara, USA); Loredana Latterini (Univ. Perugia); Elena Maestri (Univ. Parma); Paride Mantecca (Univ. Milano Bicocca); Marta Marmiroli (Univ. Parma); Monika Mortimer (UCSB Natural Reserve System, USA); Laura Polito (CNR ISTM), Luca Prodi (Univ. Bologna); Rosaria Rinaldi (Univ. Salento); Ana Maria Rincon (EFSA); Greta Varchi (CNR ISOF); Jason White (Connecticut Agricultural Experiment Station, USA); Andrea Zappettini (CNR IMEM).

Pubblicato Venerdì, 6 Dicembre, 2019 - 09:20 | ultima modifica Venerdì, 6 Dicembre, 2019 - 10:39